Foto

Salani firma Masserano e Trivella

14\01\2015 Che cos’hanno in comune le plurimedagliate ai campionati mondiali Eleonora Trivella, Greta Masserano e il loro allenatore Leonardo Antonini? Hanno scelto un singolo Salani per la prossima stagione. Per la stagione 2015, Salani, si potrà avvalere della collaborazione di alcune delle atlete più forti sul panorama nazionale e dell’esperienza di Leonardo Antonini da poco entrato collaboratore del settore nazionale senior, per testare e sviluppare le future imbarcazioni.

Per far sì che atleti e staff possono lavorare al meglio, ci sarà il supporto tecnico del cantiere che fornisce il materiale, il supporto e l’esperienza che li aiuta a vincere. Eleonora ha scelto il Pegaso, la serie che prevede il montaggio del braccio ad ala a prua, mentre Greta vogherà su un Carbon la serie con i collaudati bracci in monotubo di carbonio. Quello che impariamo dalle gare viene poi tradotto in miglioramenti per tutti gli atleti– gareggiamo per vincere, ma gareggiamo anche per imparare.

Fresca di un 5° posto ai mondiali assoluti di canottaggio 2014 nel 4 di coppia pesi leggeri, Eleonora Trivella, nome importante nel canottaggio italiano, affronterà decisa la prossima stagione per puntare sempre al top. Specialista nella vogata di coppia Eleonora ha conquistato varie medaglie nei campionati mondiali delle varie categoria, arrivando sul gradino più alto nel podio sul 4 di coppia U23 a Brest nel 2010

Altra specialista nella vogata di coppia e nome altisonante nel panorama nazionale è Greta Masserano che sta affrontando il pieno della preparazione invernale su un singolo Carbon. Compagna di barca di Eleonora Trivella ai recenti campionati del mondo, Greta ha sulla bacheca personale un buon terzo posto ai campionati del mondo 2013 sul 4 di coppia pesi leggeri e un ottimo secondo posto nel 2014 ai mondiali U23, sempre su 4 di coppia femminile.

Due campionesse al top delle proprie prestazioni , tutte con imbarcazioni Salani: ecco il comune denominatore che aspetta anche te presso il nostro cantiere di Limite sull’Arno, alle porte di Firenze.

In anteprima alcuni video e foro delle sessioni d’allenamento:

Speak Your Mind

*